• Nuova direttiva Fda per uso antibiotici negli allevamenti

    Print
    Fda antibiotici

    Promuovere l'impiego “giudizioso” degli antibiotici negli animali destinati alla produzione alimentare. È questo l'obiettivo della direttiva “Veterinary Feed Directive” (Vfd) adottata dalla Food and Drug Administration, l'agenzia governativa americana incaricata di garantire la sicurezza e l'efficacia dei farmaci umani e veterinari nel territorio degli Stati Uniti.

    La norma stabilisce che gli antibiotici possano essere utilizzati solo sotto la supervisione di un veterinario. Lo scopo è fare in modo che i medicinali vengano impiegati solo quando è necessario per garantire la salute degli animali. Inoltre, la direttiva delinea il processo di autorizzazione all'uso dei farmaci da inserire all'interno dei mangimi o da somministrare direttamente ai capi di allevamento.

    Il documento fornisce, poi, indicazioni su quando è opportuno utilizzare gli antimicrobici nei mangimi per scopi sanitari specifici. Promuove, inoltre, l'instaurazione di una relazione tra zooiatra, cliente e paziente, che si fondi sull'impegno del veterinario a controllare periodicamente lo stato di salute degli animali e a valutare le condizioni dell'impianto in cui risiedono.

    "La direttiva Vfd compie un importante passo avanti verso una sorveglianza veterinaria più efficace - dichiara Michael R. Taylor, vice commissario della Fda -. Punta a fornire la flessibilità necessaria per far fronte alle diverse situazioni che i veterinari potrebbero incontrare, garantendo, al tempo stesso, che il controllo sia condotto secondo principi coerenti a livello nazionale".

    n.c. 10-06-2015 Tag: fdaprova mangimiantibioticiantimicrobici
Articoli correlati