• Coceral, Fediol e Fefac: sollevati per decisione Parlamento Europeo su Ogm

    Print
    Biotecnologia ogm cereali mangimi sicurezza alimentare controlli %c2%a9 alex011973   fotolia

    Il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria, ha deciso di respingere la proposta di modifica del Regolamento 1829/2003 avanzata dalla Commissione europea, riguardante l'introduzione della deroga “opt-out”. La norma prevedeva la possibilità, per gli Stati membri, d'introdurre il divieto d'impiego degli organismi geneticamente modificati all'interno del loro territorio.

    La Fefac (la federazione dei produttori europei di mangimi), la Coceral (l'associazione europea dei produttori di cereali, riso, semi oleosi, olio d'oliva e oli) e la Fediol (la federazione europea dei produttori di alimenti proteici e di oli vegetali, dei titolari dei frantoi, dei raffinatori e degli imbottigliatori) hanno dichiarato di essere "sollevati" dalla notizia. Invitano, adesso, il Consiglio Agricoltura dell'Unione Europea a fare altrettanto e a respingere la proposta della Commissione, per assicurare la certezza del diritto. Evidenziano, infatti, che gli operatori del settore dei mangimi e dell'allevamento europei ne hanno bisogno. Soprattutto alla luce delle avversità che stanno già affrontando, a causa di un mercato in difficoltà.

    Le tre organizzazioni avevano già pubblicato un'analisi dell'impatto economico che la proposta della Commissione avrebbe avuto sull'economia europea. Avevano rilevato che la sostituzione della soia geneticamente modificata con quella non-Gm avrebbe aumentato i costi del comparto zootecnico, facendo perdere competitività al settore.

    Coceral, Fediol e Fefac ritengono che oggi non esistano alternative all'impiego degli Ogm, anche se evidenziano l'importanza di rispettare tutte le norme che regolano la materia. Chiedono, quindi, alle autorità europee di rafforzare il ruolo commerciale dei prodotti Gm e di dedicare un dibattito all'argomento. In particolare, sottolineano la necessità di approfondire tutti gli aspetti tecnici, scientifici ed economici legati al settore delle biotecnologie.

     

    Foto: © Alex011973 - Fotolia

    redazione 03-11-2015 Tag: ogmParlamento EuropeosoiaFEFACCoceralFediolbiotecnologie
Articoli correlati