• Alimentazione, svelate le tendenze dei consumatori per il 2016

    Print

    Nuovi sapori e adattabilità sono fra le richieste principali

    Tendenze alimentari

    Nuovi sapori e adattabilità: sono queste le richieste cui le industrie del settore alimentare dovranno saper rispondere. A predirlo è NPD, company specializzata nella ricerca di mercato sui consumatori.

    La prima richiesta può essere soddisfatta creando nuovi cibi personalizzabili e offrendo la possibilità di sperimentare divertendosi con piccoli piatti da condividere, ma non solo. Il settore alimentare dovrà infatti anche aggiornare regolarmente i suoi menu. Le esigenze dei consumatori non riguardano però solo le loro papille gustative. NPD sottolinea infatti anche l’importanza di facilitare gli acquisti in un mondo in cui gli acquirenti non sono più disposti a perdere tempo facendo code. La soluzione? Sia affidarsi sempre di più a Internet, sviluppando i siti web delle aziende, che ampliare l’orario di apertura. In un mondo lavorativo in cui “frenesia” è sempre più parola d’ordine, NPD consiglia anche di aprire piccole sedi dislocate sul territorio sul quale si distribuiscono i propri prodotti. Infine, per riuscire a sopravvivere in un mondo in cui al consumatore non resta che l’imbarazzo della scelta è necessario fornire una buona motivazione in più per acquistare il proprio prodotto. Il consiglio, in questo caso, è di affidarsi alle pubblicità e ai social network per creare una relazione più “umana” con i consumatori.

    “I consumatori sono molto più esigenti di quanto non lo fossero pochi anni fa - sottolinea Cyril Lavenant, direttore dei servizi alimentari di NPD in Francia e nel Regno Unito - Si aspettano una qualità migliore di cibi e bevande, amano la varietà e vogliono che mangiare fuori casa sia un’esperienza; il risultato è che sono più difficili da accontentare e meno fedeli. Gli operatori che vinceranno in questo difficile mercato saranno quelli che sposeranno le aspettative dei consumatori; saranno quelli che penseranno costantemente ad alzare la posta in gioco per sorprendere i loro clienti”.

     

    Foto: © Eisenhans - Fotolia.com

    Silvia Soligon 15-02-2016 Tag: consumatoritendenzealimentazione
Articoli correlati
  • La carne rossa ritorna vincente sulle nostre tavole

    Quando si parla di diete o di alimenti succede spesso di sentire tutto e il contrario di tutto: informazioni sicurissime che dopo qualche anno vengono smentite. Ma questo non capita solo al disorientato consumatore, questo è ciò che accade...

    12-05-2020
  • Efsa, nei nuovi Larn tutti i valori di riferimento per la nutrizione

    Con l’aggiunta dei valori di riferimento per sodio e cloruro l’Efsa, l’Autorità europea per la Sicurezza alimentare, ha completato i Larn, i valori di riferimento delle sostanze nutritive per l’alimentazione quotidiana. Il lavoro...

    15-09-2019
  • Carne rossa, i benefici per i pazienti oncologici

    Sul rapporto fra il consumo di carne rossa, fresca e lavorata, e il rischio oncologico le valutazioni dello Iarc, l’Agenzia internazionale per la Ricerca sul Cancro, sembrano aver messo un punto fermo. Il consumo eccessivo di carne lavorata, dalla...

    22-01-2019
  • I valori di riferimento per la dieta nella nuova pagina interattiva dell'Efsa

    L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha realizzato una pagina web in cui uno strumento interattivo, chiamato “Drv Finder”, permette ai nutrizionisti e agli altri professionisti della salute di eseguire facilmente rapidi...

    06-12-2018
  • Fao, lotta agli sprechi alimentari per migliorare l'accesso al cibo sano

    Ridurre gli sprechi alimentari potrebbe migliorare l'accesso al cibo nutriente e sano. Lo sostiene il rapporto “Preventing nutrient loss and waste across the food system: Policy actions for high-quality diets”, preparato dal Global Panel on...

    15-11-2018