• Legumi, possibile alternativa alle tradizionali fonti proteiche

    Print

    Potrebbero essere utilizzati nella produzione di alimenti per animali

    Legumi %c2%a9 andriigorulko   fotolia

    I legumi potrebbero rappresentare una valida alternativa alle tradizionali fonti proteiche impiegate nella produzione dei mangimi. È quanto è emerso durante un workshop organizzato da Fefac (European Feed Manufacturers' Federation), Coceral (European association representing the trade in cereals, rice, feedstuffs, oilseeds, olive oil, oils and fats and agrosupply), Copa (European farmers) e Cogeca (European agri-cooperatives), per esaminare le possibili conseguenze e i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questi vegetali per l’industria mangimistica.

    Gli esperti hanno evidenziato che l’uso dei legumi nella produzione di alimenti per animali potrebbe determinare diversi benefici: innanzitutto, rappresentano un’alternativa alle tradizionali fonti proteiche; inoltre, questi vegetali potrebbero proteggere l’ambiente, aumentandone la biodiversità e migliorando la qualità dei terreni; infine, potrebbero permettere di produrre mangimi di alta qualità.

    Durante il convegno, numerosi specialisti si sono espressi a favore dell’impiego dei legumi nel settore mangimistico. In particolare, Pavel Musil, Presidente dell’Industrial compound feed production committee di Fefac, ha dichiarato: “L’industria europea dei mangimi composti sostiene lo sviluppo di soluzioni europee dirette ad aumentare la produzione competitiva di fonti proteiche di origine vegetale”. Inoltre, Paul Rooke, membro di Coceral, ha sottolineato la necessità di rafforzare la collaborazione tra allevatori e produttori di mangimi, allo scopo di testare le soluzioni proposte durante il convegno e di sfruttare le opportunità offerte dall’utilizzo dei legumi.

    Foto: © andriigorulko - Fotolia

    redazione 15-12-2016 Tag: industria mangimisticaalimentazione animalelegumifonti proteicheambiente
Articoli correlati