Home Attualità Fefac, presentata la Carta di Sostenibilità 2030

Fefac, presentata la Carta di Sostenibilità 2030

349
0
latte_metano

La Federazione europea dell’industria mangimistica FEFAC ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sui benefici delle strategie di alimentazione avanzata per una produzione zootecnica sostenibile. L’industria zootecnica europea si trova di fronte a grandi sfide: migliorare le prestazioni ambientali e il benessere animale. Le aspettative politiche del Green Deal dell’Unione Europea e della strategia Farm to Fork, insieme all’evoluzione delle richieste della società, richiedono cambiamenti, ma non sempre ci sono gli strumenti e gli incentivi adeguati.

La Feed Sustainability Charter 2030 (Carta di Sostenibilità) di FEFAC è una risposta dell’industria europea del mangime agli obiettivi del Green Deal dell’UE che influenzano la produzione di mangimi e zootecnia dell’UE. La Carta comprende cinque obiettivi ambiziosi: contribuire a una produzione zootecnica e un’acquacoltura climaticamente neutra attraverso il mangime, favorire sistemi alimentari sostenibili attraverso un maggiore utilizzo efficiente delle risorse e dei nutrienti, promuovere pratiche di approvvigionamento responsabili, contribuire a migliorare la salute e il benessere degli animali da allevamento, potenziare l’ambiente socio-economico e la resilienza dei settori della zootecnia e dell’acquacoltura.

La Carta contiene azioni concrete del settore dei mangimi a livello europeo e nazionale che presentano soluzioni di nutrizione animale per migliorare la sostenibilità delle attività zootecniche. L’obiettivo è rispondere alle crescenti aspettative del mercato e alle maggiori richieste della società a livello europeo e globale. FEFAC pubblicherà annualmente dei report basati su indicatori di sostenibilità del settore per misurare l’attuazione di azioni specifiche nella catena di fornitura di mangimi. Le azioni di FEFAC sotto la Carta di Sostenibilità sono anche collegate al suo impegno come firmatario del Codice di Condotta dell’UE per le Pratiche Responsabili di Impresa e Marketing Alimentare.

La Carta presenta una panoramica dei potenziali contributi delle strategie di alimentazione animale come specifici ingredienti, formulazioni o processi. Si propone di fornire informazioni scientifiche sulle tecniche, come funzionano e per quali specie, e considerazioni sugli impatti economici e compromessi. Asbjørn Børsting, ex presidente di FEFAC, ha detto in un comunicato che “è ora che l’industria dei mangimi dimostri ciò che la nutrizione animale può offrire ai settori zootecnico e dell’acquacoltura per la transizione verso la sostenibilità. Vogliamo mostrare ai decisori politici e al pubblico che esiste un’alternativa basata sulla scienza per sostenere gli obiettivi di sostenibilità, evitando la riduzione della popolazione zootecnica dell’UE e la dipendenza da importazioni da Paesi Terzi”.