Home Attualità Mais, Cina rifiuta cargo contaminato da varietà geneticamente modificata

Mais, Cina rifiuta cargo contaminato da varietà geneticamente modificata

147
0

La Cina, uno dei principali importatori di mais al mondo, ha rifiutato un carico proveniente dagli Stati Uniti perché contaminato da una varietà geneticamente modificata non ancora approvata dal governo di Pechino. La varietà in questione è l’Agrisure Viptera, un mais resistente all’attacco degli insetti pericolosi per le coltivazioni prodotto da Syngenta AG e noto anche con la sigla MIR 162.

 

Secondo molti esperti del settore la vicenda non avrà ripercussioni sugli scambi commerciali tra i due paesi. L’uso di questa varietà, infatti, dovrebbe essere presto autorizzata anche nella terra del Sol Levante, così come lo è già, ad esempio, nell’Unione Europea, in Giappone e in Messico. Resta il fatto che la notizia arriva in un momento in cui le importazioni cinesi del cereale stanno aumentando rapidamente. “Hanno bisogno del nostro mais, hanno gli ordini già piazzati” ha commentato Rich Nelson, esperto della società di ricerca e analisi Allendale Inc. Nonostante ciò, il fatto ha già avuto ripercussioni sui future del mais del Chicago Board of Trade, che per dicembre hanno raggiunto i livello più basso registrato negli ultimi 3 anni.

 

In Cina non sono mancate le ipotesi sul fatto che la vicenda possa essere il segnale di una volontà da parte del governo di mettere un freno alle importazioni. Al momento, però, non ci sono sufficienti prove né per avvallare, né per smentire questa teoria.

 

Foto: Pixabay

Silvia Soligon