Home Attualità Benessere di cani e gatti: le raccomandazioni dell’EFSA

Benessere di cani e gatti: le raccomandazioni dell’EFSA

615
0

La salute e il benessere degli animali domestici, in particolare gatti e cani, sono diventati argomenti di crescente preoccupazione nell’Unione Europea. Per questo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) ha pubblicato un rapporto in cui include una serie di raccomandazioni per il benessere termico, le condizioni di alloggio, le cosiddette “pratiche di chirurgia estetica e comodità” e altre questioni legate alla salute relative all’allevamento in strutture commerciali.

Per la maggior parte dei gatti adulti una temperatura compresa tra 15 e 26°C previene lo stress termico; per i cani adulti da allevamento non esiste invece un intervallo di temperatura generale definito a causa della mancanza di prove scientifiche sufficienti. Per quanto riguarda le pratiche di chirurgia estetica e comodità come l’asportazione delle unghie nei gatti e nei cani l’asportazione delle orecchie, il taglio della coda e la resezione delle corde vocali, l’EFSA è molto chiara: tali procedure non dovrebbero essere eseguite a meno che non siano necessarie per la salute degli animali.

Un altro aspetto cruciale riguarda la riproduzione. Le femmine di cani e gatti non dovrebbero riprodursi prima di essere diventate completamente adulte, anche se hanno già raggiunto la maturità sessuale: la frequenza delle gravidanze dovrebbe essere controllata (anche se su questo aspetto EFSA suggerisce la necessità di ulteriori ricerche). Le gatte di età superiore ai sei anni e le cagne di età superiore agli otto dovrebbero comunque essere sottoposte a controlli veterinari per valutarne lo stato di salute generale.

Altre raccomandazioni di EFSA riguardano l’importanza di fornire un periodo di oscurità quotidiano per i cani da riproduzione e la necessità di un’area in cui possano socializzare ed esercitarsi regolarmente, preferibilmente all’aperto. Tuttavia non ci sono prove sufficienti per stabilire se la socializzazione e l’esercizio siano necessari ogni giorno. Il rapporto scientifico dell’EFSA fornisce consigli relativi all’alloggio, alle considerazioni sanitarie e alle procedure dolorose e indica le aree in cui mancano prove scientifiche.

Attualmente, la protezione di gatti e cani non è ancora stata dettagliatamente regolamentata nella legislazione dell’Unione Europea ma è prevista, nel 2023, una proposta legislativa da parte della Commissione Europea per la revisione della legislazione sull’animal welfare dell’UE. In sostegno a questo processo legislativo, l’EFSA ha pubblicato valutazioni sul benessere di maiali, polli da carne e galline ovaiole, vitelli, anatre, oche, quaglie, mucche da latte e animali durante il trasporto.