Home Attualità In Israele record mondialedi produzione di latte per mucca: ecco come

In Israele record mondialedi produzione di latte per mucca: ecco come

598
0

Una dieta a base di mangimi adeguati al clima e metodi di alta tecnologia per la refrigerazione delle mucche affinché non patiscano troppo il caldo: sono queste due strategie, in particolare, alla base del “segreto del successo” che ha reso possibile il raggiungimento della produzione, in Israele, di 12 mila kg annui di latte per ciascuna mucca, dato che è valso alle mucche israeliane il primato mondiale della produzione media di latte. Il tutto, nonostante il clima molto caldo non sia di certo l’ideale per questi bovini. A spiegarlo è Steven Rosen, esperto del ministero dell’Agricoltura israeliano. 

 

La ricetta per la dieta – Il foraggio che viene somministrato alle mucche israeliane prevede l’utilizzo di insilati di grano e fieno, oltre al trifoglio e alla veccia – tutte coltivazioni che richiedono un’irrigazione scarsa o nulla. Recentemente sono stati inclusi anche il sorgo, il mais e l’erba medica. Molto utilizzati sono i sottoprodotti concentrati ad alta percentuale di fibra. Tutte le aziende, inoltre, utilizzano integratori di vitamine e di minerali, e molta attenzione viene posta al bilanciamento energetico in caso di problemi digestivi.

 

Come affrontare le alte temperature – Il clima israeliano, spiega Rosen, non è l’ideale per i bovini da latte: quando le temperature sono troppo alte, infatti, l’assunzione del foraggio scende in media del 22%, con ripercussioni sulla produzione di latte e sul benessere degli animali. Diverse sono le strategie poste in essere per contenere lo stress da calore: tra queste, la riduzione della radiazione solare attraverso lo sbiancamento dei tetti degli stabilimenti; quando il caldo è umido, la refrigerazione diretta attraverso docce e ventilazione; in caso di caldo asciutto, la refrigerazione indiretta dell’ambiente attraverso dispositivi di raffreddamento e di aria condizionata. Le mucche vengono raffreddate tra le sei e le otto volte al giorno, per un totale di 4-6 ore.

 

L’alimentazione nei periodi di caldo eccessivo – Quattro, in particolare, le principali misure poste in essere dagli allevatori israeliani per far fronte allo stress da calore: 1) ridurre la quantità del foraggio e utilizzarne tipologie di alta qualità concentrando calorie, proteine, minerali e vitamine; 2) monitorare il consumo di acqua; 3) utilizzare mangimi più appetibili per stimolare l’appetito; 4) dar da mangiare alle mucche più frequentemente.

 Foto: Pixabay

Miriam Cesta